Ieri & oggi a confronto: il cast di Mary Poppins

Mary Poppins ieri e oggi

Trovatemi un classico che metta più d’accordo di Mary Poppins. Delizioso, iconico, intramontabile, il capolavoro di casa Disney è da generazioni un appuntamento fisso sotto le Feste. Non so voi, ma io sono quasi sicuro che non trasmettano Mary Poppins durante Natale, ma trasmettano Natale durante Mary Poppins.

La trama non ve la dico neanche, vi offenderei.
Tanto lo so che, se siete donne, è alla splendida Mary che rivolgete un pensiero ogni volta che un pacchetto di caramelle scompare tra le pieghe cosmiche delle vostre borse per non fare mai più ritorno.
E, se siete uomini, avete visto ogni genere di bene primario e secondario emergere da quegli anfratti atomici che penzolano dalle spalle delle vostre compagne. Beh, Mary fu la prima. La capostipite. L’Eva delle borse.

E davvero basterebbe questo. Invece le invenzioni visive, musicali e narrative di questa pellicola non finiscono mai: tra ombrelli che volano, pillole che vanno giù, giostre magiche, pinguini baristi, camcaminin spazzacamin e una gamba di nome Smith, Mary Poppins è entrata con tutta la sua grazia nell’immaginario comune di più generazioni, assieme a quei meravigliosi bambini, allo spazzacamino Bert e al baffettosissimo signor Banks.

E oggi? Che fine avranno fatto? Lo scopriamo subito, con la nuova puntata di #QuantoSeiCresciuto:

 

Mary Poppins

Mary Poppins ieri e oggi

Una straordinaria Julie Andrews. Con questa interpretazione si porta a casa l’Oscar, la fama mondiale e l’amore incondizionato di svariati milioni di bambini. Me compreso.
Negli anni successivi, Julie vince ogni genere di premio esistente, diventa l’attrice più pagata di Hollywood, una insospettabile icona gay, poi perde gran parte della capacità vocale a causa di un intervento malriuscito alle corde vocali e si reinventa scrittrice per l’infanzia, attività che svolge tuttora con grandissimo successo. 80 anni tondi portati così. Dai, è o non è una nonna meravigliosa?

 

Bert

Spazzacamino Bert ieri e oggi - Mary Poppins

Che dire di Dyck Van Dyke? Questo signore di 90 anni prima ha combattuto nella Seconda Guerra Mondiale, poi ha deciso che cantare e far ridere era un mestiere molto migliore ed è diventato lo spazzacamino preferito della storia. Istrionico e camaleontico, è lui l’autentico mattatore del film (lo sapevate che, abilmente camuffato, in Mary Poppins interpreta anche il vecchissimo direttore della Banca?). Dopo un ritorno sulle scene negli anni ’90 con la serie Detective in corsia, di recente potreste averlo riconosciuto tra i vecchi guardiani notturni di Una notte al museo, con Ben Stiller. Quando c’è di mezzo la fantasia, il buon Dyck sa sempre dire la sua.

 

George Banks

George Banks ieri e oggi - Mary Poppins

David Tomlinson ha sempre avuto qualcosa di speciale. Non so voi, ma io quando vedo il suo viso austero e simpatico assieme, da qualche parte sento una specie di serenità. Non ne conosco il motivo, forse perché oltre a Mary Poppins, ha prestato la sua impagabile caratterizzazione ad altri film un po’ magici, come Un maggiolino tutto matto e Pomi d’ottone e manici di scopa, e parte di quella magia può darsi gli sia rimasta impigliata addosso. Scomparso nel 2000 dopo essersi ritirato dalle scene quasi vent’anni prima, David è riuscito a ritagliarsi un posto indelebile nell’immaginario collettivo anche grazie a quei suoi fantastici baffetti… e la cosa più supercalifragilistichespiralidosa è che erano finti!

 

Michael Banks

Ah, il piccolo, pestifero Michael! L’unico in grado di consolarmi dal disagio infantile di non saper schioccare le dita. Sfortunatamente, l’attore che lo interpretò a soli 8 anni, Matthew Garber, rimase vittima di una pancreatite quando era appena ventunenne, nel 1977. Nel 2004 viene insignito del premio Disney Legend. E che diamine, se lo merita!

PS: a schioccare le dita poi ho imparato, eh.

 

Jane Banks

Ieri e oggi: la bimba di Mary Poppins

Che dite, l’avreste riconosciuta? Guardate bene quegli occhi blu, quella piega un po’ sospettosa della bocca, quella inconfondibile frangetta… Già, è proprio lei. Karen Dotrice a soli 9 anni diventa l’archetipo perfetto della bimba adorabile. Se ne accorgono anche i produttori di casa Disney, e dopo 3 anni le fanno interpretare di nuovo lo stesso ruolo, con lo stesso fratellino (Matthew Garber) nel poco riuscito La Gnomo Mobile. Il film è un mezzo flop e l’attrice non reciterà più da bambina. Dopo qualche produzione televisiva negli anni ’70-’80, Karen abbandona del tutto le scene. Cioè, il davanti delle scene. Perché per la Disney dirige il doppiaggio di lungometraggi super famosi, come La Bella e la Bestia e La Sirenetta. Insomma, canzoni e i buoni sentimenti le sono proprio rimasti nel DNA! Non a caso, nel 2004, anche Karen viene dichiarata Leggenda Disney.

La foto qui sotto la ritrae assieme al resto del cast. Non sentite anche voi un pezzettino della vostra infanzia sospirare? Sì? Allora non dite alla vostra infanzia che è già in produzione un nuovo film di Mary Poppins. Anche in quest’epoca di remake e sequel, sarà moooolto difficile sostituire qualcuno così.

Cast Mary Poppins oggi

Commenti da Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *